unlibrounvolo

Santorini, Dubrovnik e Venezia 2012

Cosa hanno a che fare Santorini (Grecia), Dubrovnik (Croazia) e la nostra Venezia? Semplice: il mare

Ho visitato Santorini, Dubrovnik e Venezia nel corso di un unico viaggio, una crociera nel Mediterraneo orientale fatta col mio fidanzato (da qui in poi lo troverete in parecchie foto!). In realtà l’unica “prima volta” è stata Santorini: un’isola così splendida che ti rimane nel cuore.

Santorini 2012

Santorini è un piccolo gioiello.

Una specie di Capri meno schizzinosa, meno algida, anzi, romantica e rigogliosa. Saranno i cortili circondati dalle casette candide? Oppure le decine e decine di negozietti di souvenir e il pullulare di turisti? Sarà forse la natura esauberante, protagonista di questa e altre mille foto del viaggio? Oppure il panorama spettacolare che si gode da ogni angolo?

 

 

In ordine di preferenza segue Dubrovnik: non so perché, ma non rimane nel cuore. Abbastanza anonima, a tratti fredda, è il tipo di posto in cui non tornerei. Sarà forse perché di città fortificate ne abbiamo parecchie anche da noi.

E poi c’è Venezia. In fondo alla classifica personale della vacanza. Nonostante quanto ho scritto sulla meta croata, rimane la maglia nera della crociera, superata anche da altre tappe secondarie in Grecia. A Venezia sono stata tante volte d’estate e l’impressione è sempre stata la stessa.

Venezia d’estate è caos. Caos aggravato dalla sporcizia. Spiace dirlo, ma una tra le città più famose d’Italia a luglio emana un olezzo degno di una palude.

Insomma, da giugno a settembre statene alla larga. Ma se proprio non potete, un consiglio: il punto migliore per godersela è dall’alto, possibilmente a debita distanza (esattamente come nella foto, fatta sull’onda di un entusiasmo presto smentito).

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *